Logopedia geriatrica; comprendere il paziente anziano – Senza crediti ECM

attraverso le sue interferenze linguistiche

Costo 50€

Status Attuale
Non Iscritto
Prezzo
50€

Nel complesso percorso assistenziale, sociale e sanitario di cura del paziente anziano, è indispensabile per il care-giver avere a disposizione strumenti e strategie comunicative efficaci e cristalline. Tuttavia, nel soggetto anziano, sono molti i comportamenti, le patologie, le evidenze e le manifestazioni cliniche che possono interferire nello scambio verbale, e soprattutto linguistico. Dall’ipoacusia all’afasia, dal decadimento dementigeno alla difficoltà di articolazione, dalla disfonia all’integrità delle strutture oro-buccali e muscolari, non è intuibile né scontato definire quanto il paziente comprenda, e quanto egli sappia produrre, né se l’origine di un disturbo degli stessi abbia una sede neurologica, nella voce o nella psiche.

In questo corso, il discente svilupperà la competenza per riconoscere le principali criticità di input ed output comunicativo del paziente geriatrico, ed elaborare strategie di compenso al fine di costruire una compliance attraverso validi canali espressivi.

Obiettivi 

  • Comunicazione, nel suo concetto teorico, di livelli linguistici
  • Discriminazione tra disturbi verbali in input (comprensione) ed output (produzione)
  • Afasia sensoriale, difficoltà nella comprensione a fronte di produzione fluente e torrenziale
  • Decadimento cognitivo dementigeno, descrivere una realtà circostante incoerente nello spazio e nel tempo
  • Strategia di compenso, rieducazione e riabilitazione delle difficoltà di input del paziente anziano
  • Disfonia e disartria, disturbi della voce e dell’articolazione
  • Afasia motoria, buona comprensione a fronte di produzione anomica, scarsa o del tutto nulla
  • Strategia di compenso, rieducazione e riabilitazione delle difficoltà di out del paziente anziano

Programma 

  • MODULO 1: I livelli linguistici del linguaggio e le più semplici avversità nell’anziano (sordità, disfonia, disartria)
  • MODULO 2: Le tre chiavi di lettura dell’afasia (globale, sensoriale, motoria) e la discriminazione dalla demenza
  • MODULO 3: Riconoscere l’afasia motoria e gli approcci ideali nel paziente anziano
  • MODULO 4: Percorsi di compensazione, rieducazione e riabilitazione al linguaggio del paziente Broca
  • MODULO 5: Riconoscere l’afasia sensoriale e la prevenzione del burn-out nel processo di assistenza
  • MODULO 6: Percorsi di contenimento linguistico del paziente Wernicke e sostanziali differenze dall’Alzheimer
  • MODULO 7: Dall’afasia globale agli altri quadri di pazienti non comunicativi: approcci ed empatie
  • MODULO 8: Il residente eterogeneo dell’RSA ed i rischi clinici/emotivi della trascuratezza del problema

Responsabile del corso:

Dott. Giacomo Seccafien, Logopedista specializzato nei disturbi alimentari legati all’anziano. Ha operato in 19 RSA (in gergo, case di riposo) nel Nord Italia prestando servizio anche nella CAA – Comunicazione Aumentativa Alternativa, applicata alla riabilitazione linguistica delle sindromi rare. Dal 2018 pubblica venti testi legati alla gestione del paziente geriatrico istituzionalizzato, con particolare attenzione a disfagia ed afasia, tradotti in altrettante lingue

Attestati:

Prevista la consegna di un attestato (scaricabile a fine corso nella propria area riservata)

Materiale Didattico:

Il corso è composto da 8 moduli video (suddivisi in piccole sessioni teorico-pratiche) e 10 presentazioni in formato pdf

E’ possibile acquistare il corso con crediti ECM cliccando qui

Relatore

Dott. Giacomo Seccafien

Logopedista specializzato nei disturbi alimentari legati all’anziano

Dubbi su come seguire le lezioni?

Contatta il Tutor con Whatsapp

Assistenza Whatsapp
dal Lunedì al Venerdì
9:00/13:30 - 15:30/18:30

Chiama il Tutor

Assistenza telefonica
dal Lunedì al Venerdì
9:00/13:30 - 15:30/18:30

Whatsapp Tutor

dal Lunedì al Venerdì
9:00/13:30 e 15:30/18:30

Chiama Tutor

dal Lunedì al Venerdì
9:00/13:30 e 15:30/18:30